A chi sono indirizzati gli strumenti autovalutativi?

Gli strumenti autovalutativi forniti nella piattaforma si rivolgono a giovani e adulti di ogni età che vogliono approfondire la conoscenza delle proprie competenze strategiche e possono essere utilizzati per l’orientamento in ingresso, l’analisi del fabbisogni formativi, lo sviluppo professionale.

I questionari attualmente disponibili sono pensati per

  • giovani in transizione verso l’istruzione secondaria di primo e di secondo grado, l’Università o verso il mondo del lavoro (QSA, QSAr, QPCS, ZTPI);
  • adulti che desiderano rientrare in formazione o che vogliono dimostrare le loro attuali competenze lavorative (QPCS, QPCC e ZTPI).

Nelle sezioni sottostanti si può leggere una breve descrizione dei 4 questionari costruiti da Michele Pellerey e collaboratori.


QSA > Questionario sulle Strategie di Apprendimento

Il Questionario sulle Strategie di Apprendimento (QSA) è rivolto in particolare a studenti che sono all'inizio del percorso di scuola secondaria di secondo grado e/o formazione professionale. È uno strumento autovalutativo che consente di riflettere sull'immagine di sé in relazione ad alcune competenze strategiche nello studio e nell'apprendimento. Le dimensioni che sono state prese in considerazione sono 2 a loro volta articolate in 14 fattori per un totale di 100 items. È stato validato su un campione di circa 10.000 studenti italiani. 

FONTE: Pellerey Michele, Questionario sulle strategie di apprendimento (QSA), Roma, LAS 1996.


QSAr > Questionario sulle Strategie di Apprendimento - Ridotto

Il Questionario sulle Strategie di Apprendimento - Ridotto (QSA-R) è consigliato per studenti che sono all'inizio del percorso di scuola secondaria di primo grado e alla conclusione della scuola primaria. È uno strumento autovalutativo che consente di riflettere sull'immagine di sé in relazione ad alcune competenze strategiche nello studio e nell'apprendimento. Le dimensioni che sono state prese in considerazione sono 2 a loro volta articolate in 8 fattori per un totale di 46 items. La procedura di validazione è in corso.

FONTE: (in corso di pubblicazione)

Fig. 1: QSA e QSA-R a confronto

STRUMENTI:QSA (Pellerey 1996)QSAr (Pellerey 2015)
DENOMINAZIONEQuestionario sulle strategie di
apprendimento
Questionario sulle strategie di
apprendimento (versione ridotta)
DIMENSIONI
E FATTORI
14 fattori:
dimensioni cognitiva, metacognitiva,
motivazionale, volitiva, affettiva
8 fattori:
dimensioni cognitiva, metacognitiva,
motivazionale, volitiva, affettiva
ITEM100 item valutati su scala da 1 a 446 item valutati su scala da 1 a 4
DURATA
somministrazione
circa 30 min.circa 20 min.
TARGETStudenti del biennio della Scuola
Secondaria di secondo grado e
Formazione Professionale
Studenti dell'ultimo anno della Scuola
secondaria di primo grado
FONTEPellerey M., Questionario sulle strategie di
apprendimento (QSA)
, Roma, LAS 1996
//


QPCS > Questionario sulla percezione delle proprie competenze strategiche

Il Questionario sulla percezione delle proprie competenze strategiche (QPCS) è consigliato a per studenti che si trovano al termine degli studi secondari di secondo grado e/o in ingresso nell'Università. È uno strumento autovalutativo che consente di riflettere sull'immagine di sé in relazione ad alcune competenze strategiche nello studio e nell'apprendimento. Le dimensioni che sono state prese in considerazione sono 2 a loro volta articolate in 14 fattori per un totale di 100 items. È stato validato su un campione di circa 10.000 soggetti italiani e polacchi.

FONTE: Bay Marco – Grządziel Darius – Pellerey Michele, Promuovere la crescita nelle competenze strategiche che hanno le loro radici nelle dimensioni morali e spirituali della persona. Rapporto di ricerca, Roma, CNOS-FAP 2010. Download


QPCC > Questionario di Percezione delle proprie Competenze e Convinzioni

Il Questionario di Percezione delle proprie Competenze e Convinzioni (QPCC) è consigliato a soggetti adulti, impegnati in contesti professionali di tipo relazionale. È uno strumento autovalutativo che consente di riflettere sull'immagine di sé in relazione ad alcune competenze e convinzioni che caratterizzano l'agire in contesto lavorativo. Le dimensioni che sono state prese in considerazione sono 2 a loro volta articolate in 6 fattori per un totale di 55 items. È stato validato su un campione di 517 soggetti italiani. 

FONTE: Pellerey Michele – Orio Francesco, Il questionario di percezione delle proprie competenze e convinzioni (QPCC), Roma, Edizioni Lavoro 2001.

Fig. 2: QPCS e QPCC a confronto

STRUMENTI:QPCS (Pellerey e coll. 2010)QPCC (Pellerey-Orio 2001)
DENOMINAZIONEQuestionario di percezione sulle
proprie competenze strategiche
Questionario di percezione delle
proprie competenze e convinzioni
DIMENSIONI
E FATTORI
6 fattori:
dimensioni cognitiva, metacognitiva,
motivazionale, volitiva, affettiva
10 fattori:
dimensioni cognitiva, metacognitiva,
motivazionale, volitiva, affettiva
ITEM55 item valutati su scala da 1 a 463 item valutati su scala da 1 a 4
DURATA
somministrazione
circa 20 min.circa 30 min.
TARGETStudenti dell'ultimo anno della Scuola
Secondaria di Secondo grado e
Formazione Professionale, universitari,
giovani in cerca di occupazione, adulti
Soggetti adulti impegnati in contesti
relazionali di tipo relazionale, come
quelli di tipo sindacale
FONTEBay M. - Gradziel D. - Pellerey M.,
Promuovere la crescita nelle competenze
strategiche che hanno le loro radici nelle
dimensioni morali e spirituali della persona.
Rapporto di ricerca,
Roma, CNOS-FAP 2010
Pellerey M. - Orio F., Il questionario di
percezione delle proprie competenze e
convinzioni (QPCC),
Roma, Edizioni Lavoro 2001

ZTPI > Zimbardo Time Perspective Inventory

Lo Zimbardo Time Perspective Inventory (ZTPI) è un questionario che consente di riflettere sulla propria percezione delle dimensioni temporali di passato, presente e futuro. Si rivolge prevalentemente a studenti dei gradi più alti dell’istruzione: scuola secondaria, università e giovani adulti. Lo strumento ha 56 item; le zone temporali che sono state prese in considerazione dagli autori sono 5.

FONTE: Zimbardo P. G. - Boyd J. , Il paradosso del tempo. La nuova psicologia del tempo che cambierà la tua vita, Milano, Mondadori 2009.




>ALTRE FAQ